Il museo dei sogni

Un luogo per allargare gli orizzonti

«Hai un sogno?», «Ne ho tanti!», «Chi ne ha tanti, di solito poi non ne ha nemmeno uno, in fondo!», così spesso ribatte energicamente Aldo Bertelle durante una delle centinaia di visite che ogni anno accompagna. Frutto dell’attività formativa della cooperativa sociale Villa S. Francesco di Feltre, diretta appunto da Aldo Bertelle, il Museo dei Sogni, insieme a circa una decina di altre iniziative, è un grande laboratorio educativo dove si intrecciano parole e segni che custodiscono centinaia di storie straordinarie. Geniale l’idea di raccogliere in un luogo oggetti, documenti, testimonianze legate a sognatori di ogni luogo e tempo, persone che si sono messe in gioco per qualcosa di grande e che ci aiutano ad alzare lo sguardo e a donare la vita per migliorare il mondo.

I sognatori che si possono incontrare nel museo di Feltre riguardano poco pie illusioni e infantili desideri a occhi aperti, anzi, ci interpellano e stimolano ad aprire gli occhi per immaginare con responsabilità soluzioni ed esperienze nuove.

Il Gruppo Giovani 3.0 (dai 25 anni in su…), che si è riunito una volta al mese in diverse parrocchie del nostro territorio, propone una giornata insieme che inizia con la visita al Museo dei Sogni a Feltre. Domenica 26 luglio, partenza con auto propria (o altrui) ore 8.00 da piazza mercato a Montegrotto, ore 10.30 visita prenotata, a seguire pranzo al sacco presso la riserva naturale del Vincheto e Messa nel pomeriggio sempre a Feltre. Per ogni informazione chiedere a Enrico (3494022757) o Letizia (3475917624). La proposta è aperta a giovani e adulti, ed è gradito un cenno di partecipazione. Sul museo: www.comunitavsfrancesco.it – Segui Giovani 3.0

Don Giulio Osto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *