1. Chiesa parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù a Torreglia (via Mirabello 52)

La chiesa del Sacro Cuore di Gesù è stata iniziata nel 1913 e inaugurata nel 1920. Nel 1930 è stata costituita la nuova parrocchia di Torreglia intitolata al Sacro Cuore di Gesù e con sede in via Mirabello 52. Dal 1077 al 1930 l’unica chiesa parrocchiale di Torreglia è stata la chiesa di san Sabino in via Mondonego 24, precedente sede legale della parrocchia di Torreglia. La chiesa del Sacro Cuore è stata consacrata, dal vescovo di Padova, Carlo Agostini, il 1° settembre 1945.
La chiesa del Sacro Cuore è stata costruita in stile neoromanico, come bene si intuisce dall’esterno. Con un’unica grande navata, presenta l’altare maggiore e poi altri tre altari laterali: Madonna, san Giuseppe, S. Antonio di Padova. Ci sono poi tre nicchie: il fonte battesimale, i confessionali, il crocifisso. Nel 1947 sono stati ultimati gli affreschi, opera dei fratelli Armando e Antonio Migliolaro, che ricoprono interamente tutte le pareti della chiesa. Entrando in chiesa si viene avvolti da un’atmosfera di pace, arricchita dai numerosi affreschi che presentano oltre un centinaio di soggetti, in uno stile didascalico e immediato, ricco di colore.
Nell’unica navata ci sono quattro file di banchi per una capienza complessiva comodamente di oltre 200 persone. Il sagrato antistante è tutto in trachite e viene aperto solamente in occasione di celebrazioni particolari, come le esequie, i matrimoni e particolari eventi. L’ampio sagrato consente di svolgere fuori della chiesa i riti di accoglienza e di ingresso, evitando di creare confusione all’interno. Nell’abside è presente un organo musicale a canne, funzionante, a due tastiere e pedaliera. Nello spazio dell’abside può collocarsi un coro, oppure è presente nella prima nicchia di sinistra uno spazio apposito per cantori e musicisti. Il parcheggio della chiesa è situato nel retro. Uno spazio capiente al quale si accede da via Mirabello o per via Bachelet.

2. Chiesa parrocchiale di San Sabino a Torreglia Alta (via Mondonego 24, accesso da via J. Facciolati)

La chiesa di san Sabino svetta sul Colle della Mira (132 mt), in via Mondònego 24 a Torreglia Alta, così denominata per indicare il legame con Torreglia, ma anche l’ubicazione diversa dal centro abitato sviluppatosi in pianura. L’accesso è per via J. Facciolati, essendo via Mondònego chiusa al traffico e sentiero per escursionisti e ciclisti che congiunge la chiesa di san Sabino con la chiesa del Sacro Cuore.La prima attestazione di una chiesa è del 1077, ma l’attuale assetto è del 1765, frutto di diversi interventi e modifiche avvenute nell’arco dei secoli. La chiesa presenta tre altari: l’altare maggiore, un altare a sinistra dedicato alla Madonna, e a destra dedicato a S. Sebastiano. L’opera più preziosa custodita è l’Adorazione dei Magi, versione del Mantegna, donata dal torregliano Jacopo Facciolati (Torreglia, 1682-Padova 1769). Dopo la peste del 1629-1631 sono state collocate una bellissima statua della Madonna del Carmine, una statua di San Rocco e una di San Luigi Gonzaga. Nel 1869 è stato inserito il sepolcro artistico dell’abate Giuseppe Barbieri (Bassano del Grappa, 1774 – Torreglia, 1852), progettato da P. Selvatico e realizzato da L. Ceccon. Nella parete di destra è stata collocata una targa a ricordo della visita di Niccolò Tommaseo a Torreglia nel 1819. Dal 2001 si svolge Parola e Mistero – Premio san Sabino, ispirato a questo luogo incantevole dove si intrecciano preghiera, paesaggio e poesia.

3. Chiesa parrocchiale San Martino Vescovo a Luvigliano di Torreglia (via dei Vescovi 7)

Chiesa di San Martino a Luvigliano

Chiesa madre del territorio, attestata dal 1077 e dedicata a san Martino di Tours. Fino al Cinquecento la chiesa sorgeva dove ora svetta la Villa dei Vescovi. Venne poi demolita e ricostruita nell’attuale ubicazione. Le ultime modifiche, in stile neoclassico, sono di metà Ottocento. La chiesa è a una sola navata con cinque altari, l’altar maggiore davanti a una bellissima tela raffigurante san Martino. I quattro altari laterali: Madonna, S. Antonio. S. Giuseppe, Sacro Cuore. Nelle due ali laterali vi sono, a sinistra, la grotta della Madonna di Lourdes, a destra, un organo musicale a canne, funzionante. Vi sono due file di banchi per una capienza di oltre 100 persone.

Per sposarsi

1. Contattare via email o telefonicamente la parrocchia indicando la richiesta di celebrare un matrimonio cristiano.

Per la chiesa del Sacro Cuore e per la chiesa di san Sabino: info@parrocchiatorreglia.it – 333 133 81 03

Per la chiesa di San Martino: parrocchia@luvigliano.it – 049 521 10 81

2. Incontrare il Parroco per accordarsi su tutti gli aspetti della celebrazione.

3. Prepararsi alla celebrazione.

Una delle forme più frequenti è la partecipazione a un itinerario per fidanzati, in vista del matrimonio cristiano.

A Torreglia è possibile partecipare ai percorsi offerti da Villa Immacolata, via Rua 4 – vedere le proposte su www.villaimmacolata.net

Altre possibilità si possono trovare nel sito della Diocesi di Padova, sezione “sposarsi” – www.diocesipadova.it

Esiste un Ufficio Famiglia che offre molti servizi – http://www.ufficiofamiglia.diocesipadova.it/

Altri riferimenti utili sono:

http://www.casadellatenerezza.it/

http://www.caresto.it/

4. Preparare la celebrazione.

Ecco alcuni materiali utili che si possono scaricare, per celebrazioni in lingua italiana, con rito cattolico della chiesa cattolica italiana.

Un promemoria per preparare la celebrazione
Scarica il libro ufficiale del RITO del matrimonio
Scarica il libro ufficiale delle LETTURE per il matrimonio

5. Per celebrazioni in lingua inglese, e per prepararsi, sono utili i seguenti siti web

http://catholicweddinghelp.com/topics/order-wedding-outside-mass.htm

http://www.foryourmarriage.org/

http://www.usccb.org/