Conosci le Beatitudini?

Un percorso di approfondimento a Km 0

Più o meno tutti quelli che sono stati battezzati conoscono il Padre nostro che è un testo del vangelo secondo Matteo. Conoscere i cosiddetti dieci comandamenti a memoria è già più difficile. I doni dello Spirito  Santo diventano poi un’impresa. Dell’Atto di Dolore esistono circa dieci versioni, ma poiché è difficile già impararne solo una, meglio fare poca fatica e continuare così come abbiamo imparato, anche perché i testi proposti nel 1973 devono ancora cambiare quelli imparati negli anni ’40 e ’50. Mi fa sempre pensare invece che quando sentiamo una parolaccia nuova, la impariamo subito e la ricordiamo a lungo…. Essere cristiani significa imparare delle parole particolari e dirle ogni tanto? Se una persona conoscesse a memoria tutto il Catechismo (quello che gli piace di più, tanto negli ultimi cinquecento anni ne sono stati scritti molti), sarebbe cristiana?

Semplici considerazioni su ciò che ci interessa o cerchiamo di imparare a memoria per fare pubblicità a un percorso dove sarà possibile approfondire uno dei testi più rivoluzionari del vangelo: le beatitudini. Sette incontri al lunedì sera alle ore 21.00 a Villa Immacolata a partire da lunedì 20 aprile (poi 27 aprile, 4, 11, 18, 25 maggio e 8 giugno) guidati da don Federico Giacomin. Un itinerario che intreccia il testo del vangelo delle Beatitudini e anche l’opera musicale che il compositore francese C. Frank ha dedicato a questo testo. Una bella occasione per crescere. È necessario iscriversi telefonando a Villa Immacolata: 0495211340. La quota di partecipazione è di 30,00€ per tutto il percorso che comprende anche un sussidio. Ci vuole poco a imparare a memoria le beatitudini, per gustare in profondità invece serve un po’ più di coraggio e impegno.

Don Giulio Osto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *