Bollettino valido da Domenica 30 Dicembre 2018 a Domenica 6 Gennaio 2019

Download (PDF, 212KB)

Quinta tappa della visita pastorale del vescovo Claudio

Il 2019 del vescovo di Padova mons. Claudio Cipolla vede la partenza della sua quinta tappa della Visita pastorale alle comunità della Diocesi di Padova. Da venerdì 4 a domenica 13 gennaio 2019, il vescovo Claudio sarà in visita alle otto parrocchie che insistono nel territorio del comune di Albignasego: Albignasego, San Lorenzo, Ferri, Lion, San Giacomo di Albignasego, Carpanedo, Sant’Agostino di Albignasego, Mandriola.

I criteri che guidano la scelta dei gruppi di parrocchie da visitare prevedono, infatti, l’attenzione all’omogeneità territoriale, l’appartenenza comunale ed eventuali collaborazioni ecclesiali in atto.

Il tono della visita pastorale – orientata a vivere la quotidianità e l’ordinarietà della vita parrocchiale – sarà quello dell’incontro di preti, fedeli, gruppi ecclesiali e comunità parrocchiali, ma anche di malati e anziani: «Ritorniamo a far visita ai fratelli in tutte le città nelle quali abbiamo annunciato la parola del Signore, per vedere come stanno» (At 15,36) è il filo conduttore su cui si muove la presenza del vescovo – che si presenta come figlio, fratello e padre – tra le parrocchie della Diocesi.

Durante i giorni di visita pastorale il vescovo Claudio incontrerà gli organismi di comunione delle parrocchie (consigli pastorali parrocchiali e consigli per la gestione economica) gli operatori pastorali, in particolare i referenti per la carità, i rappresentanti delle scuole dell’infanzia, il mondo sportivo (il 12 gennaio), i giovani (domenica 13 gennaio)…

A Sant’Agostino di Albignasego, poi, domenica 6 gennaio, Solennità dell’Epifania il vescovo Claudio alle ore 11 celebrerà la santa messa e qui si vivrà anche la Festa delle genti con la partecipazione delle comunità cattolica di altra nazionalità (appuntamento che solitamente si viveva al Tempio della Pace a Padova).

Non mancheranno poi gli incontri personali e di gruppo con i preti del territorio.

Tra i momenti comunitari e le celebrazioni presiedute dal vescovo Claudio ricordiamo :

  • venerdì 4 gennaio, alle ore 18.30, messa feriale ai Ferri
  • sabato 5 gennaio, alle ore 18, messa prefestiva a San Lorenzo
  • domenica 6 gennaio, alle ore 9.30 messa a Mandriola e alle ore 11 messa a Sant’Agostino (Festa delle genti); alle ore 18 celebrazione eucaristica a Lion
  • mercoledì 9 gennaio alle ore 18.30, messa feriale a San Giacomo
  • giovedì 10 gennaio, messa feriale a Mandriola
  • venerdì 11 gennaio, messa feriale ai Ferri
  • sabato 12 gennaio, messa festiva a San Giacomo
  • domenica 13 gennaio, alle ore 9.30 santa messa ai Ferri e alle ore 11 a Carpanedo; alle ore 18 a San Tommaso dove poi incontrerà i giovani.

Ad accompagnare questo percorso di Chiesa e del vescovo, ci sarà come di consueto il settimanale diocesano la Difesa del popolo che, in collaborazione con l’Ufficio diocesano di Pastorale sociale e del lavoro, e in sinergia con il sito internet diocesano, sta implementando un “atlante della visita pastorale” dove si possono trovare: una fotografia della realtà territoriale ed ecclesiale di volta in volta visitata dal vescovo; gli articoli che nel tempo sono stati scritti su quella zona; il profilo della parrocchia, accompagnato da cenni storici e artistici, indirizzi, notizie sulla vita religiosa…

Il tutto agli indirizzi:

http://www.diocesipadova.it/la-mappa-interattiva-della-visita-pastorale/

https://www.difesapopolo.it/Visita-pastorale

L’articolo Quinta tappa della visita pastorale del vescovo Claudio sembra essere il primo su Chiesa di Padova.

Fatti di pace: la Marcia per la pace diocesana

Fatti di pace. È questo il titolo e tema della Marcia per la pace diocesana che si terrà domenica 27 gennaio 2019 tra le strade del quartiere Arcella a Padova.

L’appuntamento diocesano, che ha il patrocinio del Comune di Padova, è promosso dalle aggregazioni laicali, associazioni e movimenti: Azione cattolica, Acli, Csi, Comunità di Sant’Egidio, Movimento dei Focolari, ordine Francescano secolare, Comunità papa Giovanni XXIII, Noi Associazione e Agesci.

Sarà un’intera giornata dedicata alla pace. Durante la mattina di domenica 27 gennaio ci saranno due laboratori/convegni dalle 10 alle 12.30 nel patronato della parrocchia di Sant’Antonino (La diversità nella semplicità di un Santo “uomo”) curato dall’Ordine francescano secolare e nel patronato del Buon Pastore (Giovani per la pace: cambiare il mondo a partire dai poveri) a cura della Comunità di Sant’Egidio.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14, si svolgerà la Marcia per la pace, lungo le strade dell’Arcella. Si partirà da piazzale della Stazione per arrivare allo Stadio Colbachini dove sarò letto il messaggio per la pace. Nel tragitto momenti di animazione e testimonianza.

Alle ore 17, nella chiesa di San Carlo il vescovo Claudio presiederà la santa messa.

L’articolo Fatti di pace: la Marcia per la pace diocesana sembra essere il primo su Chiesa di Padova.

Bollettino valido da Domenica 23 Dicembre 2018 a Martedì 1 Gennaio 2019

Download (PDF, 166KB)

“Lettera diocesana” dedicata al Secondo annuncio

Purtroppo in questi giorni si sono verificati alcuni problemi con la spedizione mensile della newsletter del periodico LETTERA DIOCESANA. Alcuni utenti potrebbero averla ricevuta più volte, altri nessuna. Ci scusiamo di questo imprevisto.
Cogliamo l’occasione per segnalare la possibilità di accedere ai contenuti del mese direttamente dal sito di LETTERA DIOCESANA all’indirizzo: letteradiocesana.diocesipadova.it

Nel numero di dicembre 2018-gennaio 2019 il tema del mese è il Secondo annuncio, con contributi di fratel Enzo Biemmi (tema del mese), don Giorgio Bezze (rubrica Annuncio), don Gianandrea Di Donna (rubrica Liturgia), don Ivo Seghedoni (rubrica Spazio di comunione) e la testimonianza di Ketty Sanvido, volontaria del Centro di ascolto del vicariato di Teolo (rubrica Carità).

Sono inoltre disponibili alcuni suggerimenti bibliografici e cinematografici oltre ad altre notizie e al calendario con gli appuntamenti del mese.

Dal sito di LETTERA DIOCESANA c’è anche la possibilità di iscriversi alla newsletter.

 

L’articolo “Lettera diocesana” dedicata al Secondo annuncio sembra essere il primo su Chiesa di Padova.

Gli auguri del vescovo Claudio per il Natale 2018

A voi fratelli e sorelle,

e un pensiero particolare va alle persone che sono maggiormente in difficoltà e che si sentono sole, giungano i miei auguri sinceri di un Natale buono.

Auguro a voi tutti che il nostro cuore possa riscaldarsi per imparare sempre di più ad accogliere il Signore e, amandolo, imparare anche ad accogliere i propri fratelli e sorelle.

Uno sguardo alla terra in questo tempo invernale permette una similitudine, come quelle a cui ci ha allenato il Vangelo. La terra fredda e ghiacciata è ferma; non può portare frutto, né può accogliere sementi. Non può neppure essere lavorata. È come morta. Così può essere anche il cuore delle persone. Per portare frutti di umanità, per accogliere vita e novità, per crescere nella sua piena realizzazione il cuore dell’uomo deve trovare sorgenti di calore, fuoco per potersi riscaldare, deve attendere il sorgere del sole.

Anche a questo porta il Natale di Gesù: Dio che si cala nella nostra terra a rendere la nostra umanità “calda” e predisposta a portare frutti di bene, di giustizia, di pace… per diventare più uomini.

Quando il calore del sole riscalda la terra porta frutti e ciascuno è diverso dall’altro, esattamente come quando Dio scalda il cuore dell’uomo: libera le nostre potenzialità, arricchisce le nostre espressioni, rende la nostra vita consolazione per gli altri.

Tutti noi desideriamo essere accolti da qualcuno, desideriamo che ci sia qualcuno che ci voglia bene e che sappia riconoscere il bene che c’è nel nostro cuore e nelle nostre intenzioni. Questo desiderio di bene ci porti a essere altrettanto accoglienti con i bisogni di chi ci sta accanto o chiede la nostra attenzione.

«Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa, infatti, è la Legge e i Profeti», ci ricorda Gesù nel Vangelo.

Riconosciamo, allora, il bene che abita nel nostro fratello e nella nostra sorella, diamo calore alle nostre relazioni, facciamo nascere frutti di condivisione e di fraternità vera.

In questo tempo santo prego il Signore perché il nostro cuore e la nostra anima si scaldino e siano aperti all’ascolto delle difficoltà degli altri. Il Signore ci aiuti a essere tutti più accoglienti.

Buon Natale a tutti, con l’augurio che il Signore ci scaldi il cuore!

 

+ Claudio Cipolla,

vescovo di Padova

 

L’articolo Gli auguri del vescovo Claudio per il Natale 2018 sembra essere il primo su Chiesa di Padova.

Ottava edizione del Capodanno Caritas: #oltreconfine

Giunge all’ottava edizione il Capodanno Caritas, l’iniziativa che Caritas Padova e Pastorale dei Giovani propongono ai giovani dai 18 ai 35 anni per trascorrere un ultimo dell’anno “alternativo”, solidale, fraterno, ricco di proposte e di incontri. E che da quest’anno sarà evidenziato da un titolo-hashtag: #oltreconfine!

L’idea è semplice: un capodanno “diffuso”, che dura un’intera giornata, dove piccoli gruppi di volontari animano più realtà del territorio (case di riposo, comunità di accoglienza, centri diurni, comunità residenziali, accoglienze di migranti…), con attenzione alle caratteristiche di ogni esperienza e del gruppo animatore (risorse, disponibilità, competenze, abilità,…). In concreto si potrà fare: piccola merenda insieme, attività di gioco, balli, canti, tombolata, semplice incontro per dare un regalino, …

Partecipare è semplice: basta iscriversi entro il 27 dicembre 2018 tramite il form presente sulla pagina del sito della Pastorale dei Giovani: https://www.giovanipadova.it/proposte/capodanno-caritas

Il programma inizia la mattina di lunedì 31 dicembre: alle 9.30 i partecipanti si ritroveranno al “campo base”, nella palestra del Seminario Minore a Rubano (Pd), in via Rossi 2: qui la mattinata sarà dedicata all’incontro, alla conoscenza reciproca e a un po’ di formazione per preparare adeguatamente il pomeriggio di animazione nelle diverse realtà del territorio.

Quindi ci sarà il pranzo condiviso (ore 12.30), con la modalità “porta e offri”. Nel pomeriggio, dalle 15, inizierà il “blitz–party”: divisi in gruppi i giovani andranno ad animare le diverse realtà con attività semplici e coinvolgenti, dalla merenda ai giochi di società, dai canti alla tombola, per regalare sorrisi, momenti di fraternità e divertimento.

Il rientro al “campo base” è previsto per le 19 con il debriefing, un momento di preghiera, la cena e l’animazione fino al gran brindisi di mezzanotte. E poi la festa continuerà…

Tutte le informazioni possono essere richieste via email a info@giovanipadova.it o al cellulare dedicato 329 4040706, o si possono consultare i siti www.caritaspadova.it, https://www.giovanipadova.it/proposte/capodanno-caritas/

fonte: ufficio stampa della diocesi di Padova

L’articolo Ottava edizione del Capodanno Caritas: #oltreconfine sembra essere il primo su Chiesa di Padova.

Indicazioni dell’ordinario diocesano sulla nuova traduzione del Messale Romano e il testo del “Padre Nostro”

Nel corso della LXXII Assemblea Generale (12-15 novembre u.s.), la Conferenza Episcopale Italiana ha approvato la traduzione della terza edizione del Messale Romano di Paolo VI, a conclusione di un percorso durato oltre sedici anni con cui i Vescovi, coadiuvati da esperti, hanno lavorato al miglioramento del testo sotto il profilo teologico, pastorale e stilistico-letterario. Questo rilevante contributo aiuterà a proseguire nel rinnovamento liturgico – nel solco della riforma inaugurata dal Concilio Vaticano II – dell’intera comunità ecclesiale e a incrementare e migliorare l’arte del celebrare, i ministeri liturgici, il canto, la musica e altri aspetti della pastorale liturgica.

Il testo della nuova edizione sarà ora sottoposto alla confirmatio della Sede Apostolica per i provvedimenti di competenza, ottenuti i quali andrà in vigore l’intero libro liturgico, compresa anche la nuova traduzione del Padre nostronon abbandonarci alla tentazione») e dell’inizio del Gloriae pace in terra agli uomini, amati dal Signore»). Le nuove versioni, non essendo ancora approvate per l’uso liturgico, non possono ancora essere usate e pertanto – onde evitare confusione nelle nostre assemblee liturgiche – si invitano i Parroci e tutti i presbiteri ad attendere l’approvazione e la pubblicazione del nuovo Messale. È chiaro che questi passaggi abbiano bisogno di essere vissuti con spirito di comunione ecclesiale, evitando il disagio dei fedeli i quali, trattandosi della preghiera della Chiesa, hanno bisogno di percepire anche in queste realtà l’unità della fede. Si invitano di conseguenza le comunità cristiane e le famiglie religiose, in spirito di comunione ecclesiale, a non anticipare nella liturgia l’uso delle nuove traduzioni, in particolare quella della Preghiera del Signore. A proposito di quest’ultima, nulla vieta che nella catechesi si inizi a far comprendere il valore degli adattamenti stilistici voluti per una maggiore comprensione della più grande preghiera cristiana.

 

 

Giuliano Zatti

Vicario Generale

 

L’articolo Indicazioni dell’ordinario diocesano sulla nuova traduzione del Messale Romano e il testo del “Padre Nostro” sembra essere il primo su Chiesa di Padova.

È tornato al padre don Mario Bazzolo

Dopo un breve ricovero e l’aggravarsi delle sue condizioni ci ha lasciati oggi (lunedì 17 dicembre) don Mario Bazzolo. Aveva da poco compiuto 84 anni, era nato infatti l’8 dicembre 1934. Quanto prima sarà disponibile un suo profilo.

Le esequie saranno celebrate giovedì 20 dicembre alle ore 10, nella chiesa di Ronchi di Casalserugo, sua ultima parrocchia.

L’articolo È tornato al padre don Mario Bazzolo sembra essere il primo su Chiesa di Padova.

Quarta tappa della visita pastorale del vescovo Claudio

Procede anche nel tempo a ridosso del Natale la Visita pastorale del vescovo Claudio Cipolla alle comunità della Diocesi di Padova. Da venerdì 14 a martedì 25 dicembre 2018, la quarta tappa della Visita pastorale toccherà le sette comunità che insistono nel territorio del comune di Piove di Sacco: Arzerello, Corte, Duomo (Piove di Sacco), Madonna delle Grazie, Piovega, Sant’Anna di Piove di Sacco, Tognana.

I criteri che guidano la scelta dei gruppi di parrocchie da visitare prevedono, infatti, l’attenzione all’omogeneità territoriale, l’appartenenza comunale ed eventuali collaborazioni ecclesiali in atto.

Il tono della visita pastorale – orientata a vivere la quotidianità e l’ordinarietà della vita parrocchiale – sarà quello dell’incontro di preti, fedeli, gruppi ecclesiali e comunità parrocchiali, ma anche di malati e anziani: «Ritorniamo a far visita ai fratelli in tutte le città nelle quali abbiamo annunciato la parola del Signore, per vedere come stanno» (At 15,36) è il filo conduttore su cui si muove la presenza del vescovo – che si presenta come figlio, fratello e padre – tra le parrocchie della Diocesi.

Durante i giorni di visita pastorale il vescovo Claudio incontrerà gli organismi di comunione delle parrocchie (consigli pastorali parrocchiali e consigli per la gestione economica) gli operatori pastorali, in particolare i referenti per la carità, la liturgia e l’annuncio, i direttivi delle scuole dell’infanzia, i giovani, i volontari del Centro di ascolto vicariale e alcune tra le molte realtà significative del territorio: in questa tappa, per esempio, il vescovo visiterà due cooperative sociali, incontrerà il “tavolo per l’educazione”, visiterà l’ospedale di Piove di Sacco e la casa di riposo e non mancheranno incontri personali con malati, anziani e famiglie.

Ma nel Piovese, il vescovo celebrerà anche il Santo Natale (tranne la messa di mezzanotte che il vescovo Cipolla presiederà in Cattedrale a Padova) e sempre in visita pastorale benedirà le mamme in dolce attesa, tradizione avviata ormai da alcuni anni (l’appuntamento è domenica 23 dicembre alle ore 15 al Santuario di Madonna delle Grazie).

Non mancheranno poi gli incontri personali e di gruppo con i preti e i diaconi del territorio e il tempo che il vescovo dedicherà anche al sacramento della penitenza (confessioni).

Tra i momenti comunitari e le celebrazioni presiedute dal vescovo Claudio ricordiamo :

o   venerdì 14  dicembre, alle ore 18, celebrazione della messa feriale ad Arzerello;

o   sabato 15 dicembre, celebrazione della messa alle ore 9.30 in Duomo a Piove di Sacco;

o   domenica 16 dicembre, alle ore 9.30, messa a Piovega; alle ore 12 al Duomo di Piove e alle ore 16 al santuario del Cristo di Arzerello;

o   lunedì 17 dicembre, alle ore 18, messa feriale a Corte;

o   martedì 18 dicembre, alle ore 8, messa feriale a Sant’Anna di Piove di Sacco e in serata, alle ore 21, incontro con i giovani di tutte le parrocchie coinvolte nella visita pastorale;

o   mercoledì 19 dicembre, alle ore 16, messa feriale alla Madonna delle Grazie

o   venerdì 21 dicembre, alle ore 21 celebrazione della Misericordia per tutte le parrocchie a Sant’Anna di Piove di Sacco;

o   sabato 22 dicembre, alle ore 19, celebrazione della messa al Duomo di Piove di Sacco;

o   domenica 23 dicembre, alle ore 9.30, celebrazione della messa a Tognana e alle ore 15 a Madonna delle Grazie, benedizione delle donne in gravidanza, segue la messa alle ore 16;

o   martedì 25 dicembre, Natale del Signore, il vescovo Claudio celebra la messa del giorno alle ore 9.30 a Corte e alle ore 11 a Sant’Anna di Piove di Sacco, chiudendo questa tappa della visita pastorale.

Ad accompagnare questo percorso di Chiesa e del vescovo, ci sarà come di consueto il settimanale diocesano la Difesa del popolo che, in collaborazione con l’Ufficio diocesano di Pastorale sociale e del lavoro, e in sinergia con il sito internet diocesano, sta implementando un “atlante della visita pastorale” dove si possono trovare: una fotografia della realtà territoriale ed ecclesiale di volta in volta visitata dal vescovo; gli articoli che nel tempo sono stati scritti su quella zona; il profilo della parrocchia, accompagnato da cenni storici e artistici, indirizzi, notizie sulla vita religiosa…

Il tutto agli indirizzi:

http://www.diocesipadova.it/la-mappa-interattiva-della-visita-pastorale/

https://www.difesapopolo.it/Visita-pastorale

 

fonte: ufficio stampa della diocesi di Padova

L’articolo Quarta tappa della visita pastorale del vescovo Claudio sembra essere il primo su Chiesa di Padova.